Nuovo accordo per il Credito 2019 per la sospensione rate alle PMI- Raggiunta intesa tra l’Associazione Bancaria e le varie Associazioni di Categoria.

Il 15 novembre 2018 è stata raggiunta l’intesa per il nuovo accordo per il Credito 2019, tra l’Associazione Bancaria Italiana e le varie Associazioni d’impresa. L’Accordo in vigore a partire dal 1° gennaio 2019, che resterà valido fino al 31 dicembre 2020, prevede la possibilità per tutte le PMI di sospendere per 12 mesi la quota capitale delle rate dei finanziamenti/mutui  e leasing o l’allungamento della durata dei finanziamenti che prevede l’estensione della durata fino al 100% della durata residua dell’ammortamento; nell’accordo è specificato che tale operazione deve determinare una riduzione della rata di ammortamento, in misura apprezzabile rispetto a quella originaria.
Sia la sospensione che l’allungamento dovranno essere in relazione alle operazioni finanziarie in essere alla data del 15/11/2018. 
Inoltre si possono allungare fino a 270 giorni il termime di scadenza per le operazioni di anticipazione su crediti.
La condizione principale per ottenere i benefici di questa moratoria è che al momento  di presentazione della domanda, l’azienda  non deve avere posizioni debitorie classificate come “sofferenze”  o esposizioni scadute e/o sconfinanti da oltre 90 giorni, praticamente impresa censita “in bonis”.
L’accordo consente di sospendere anche i finanziamenti che hanno già beneficiato di tale strumento negli anni passati, con la sola esclusione di quelli per i quali la sospensione è stata richiesta nei 24 mesi precedenti. 

Per ricevere informazioni più dettagliate, si invita a consultare il testo dell’Accordo in allegato alla presente comunicazione.